+39 333 5491854   cava2@hotmail.it

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 rosa dei venSe ritenete necessario farvi condurre da un nostro drive per motivi di maggior sicurezza e tranquillità, potete scegliere le seguenti escursioni da eseguire con tempi e modalità diverse:

Escursioni di 1 ora (Calaviolina), 2 ore (Calaviolina, Sparviero, Rocchette), mezza giornata (itinerari a scelta), giornata intera (comprese Giglio e Elba).

Punta delle Rocchette

  • 6 Mn di distanza dalla base.
  • Noleggio minimo con gommone 2 ore.
  • Mezzo minimo consigliato: Marsea SP80

La località sorge alle pendici sud-orientali di Poggio Peroni (346 metri s.l.m.), una delle propaggini che formano il promontorio di Punta Ala, lungo la costa del mar Tirreno. Il castello sorge nella punta delle Rocchette, a picco sul mare, mentre più in basso, presso la costa, è situata la parte moderna dotata di servizi, che si sviluppa poi lungo la strada provinciale fino al bivio per Pian d'Alma e per Castiglione della Pescaia. La località dista circa 5 km dal capoluogo comunale e poco più di 28 km da Grosseto. La spiaggia delle Rocchette è raggiungibile a piedi, lungo un sentiero che termina sulla costa rocciosa. Il litorale è lungo diverse centinaia di metri ed è orlato da scogliere rocciose di colore rosso scuro. Il mare è cristallino e trasparente, con fondali sabbiosi e digradanti, il mare migliore del comune di Castiglione della Pescaia, 5 vele di Legambiente dal 2005.

Cenni storici

La località si chiamava anticamente "Campo Albo" e ha continuato ad avere questa denominazione per tutto il Medioevo. Piccolo centro di pescatori e contadini, la piccola località ricevette importanza con la costruzione di una pieve, appartenente ai vescovi di Grosseto nella seconda metà del XII secolo, in base a quanto scritto in una bolla papale datata 1188. Nella stessa bolla si ricorda la costruzione di una torre di avvistamento, in posizione dominante sul porto di Rocchette. L'edificio religioso è menzionato anche nelle epoche successive - nelle "Rationes Decimarum" del tardo XIII secolo e degli inizi di quello successivo - quando risultava ancora una pieve autonoma collegata all'abbazia di Sant'Antimo. Successivamente la chiesa fu abbandonata, anche se non si conoscono notizie certe sulle motivazioni, presumibilmente tra il tardo Medioevo ed il primo periodo rinascimentale. Lo stesso accadde per il porto, oggi scomparso. La torre invece continuò ad esistere e ad essere perfezionata nel corso dei secoli: nel 1289 il complesso fortificato è nominato come "Rocchetta de Capalbo" ed ha assunto l'aspetto di un imponente forte del XVI secolo. Alla fine del XIX secolo il forte fu ristrutturato più volte fino ad assumere l'aspetto che porta oggi. Il nome della località, da "Campo Albo" (o "Capalbo" come talvolta si trova scritto) cambiò in Rocchette, proprio prendendo il nome dalla rocca fortificata. A partire dagli anni sessanta del XX secolo, la località è stata interessata da una forte urbanizzazione votata al turismo balneare, con la costruzione di ville, stabilimenti balneari, camping e agriturismi che la rendono una delle mete estive più frequentate del litorale grossetano.

  • Coordinate gps: 42°46"23.38"N 10°47'30.19E
  • Distanza dalla base: 6 Mn
  • Noleggio minimo: 2 ore
  • Mezzo min. consigliato: Capelli 505 Easy line

 

 

Cerca località

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo